Chiesa di Sant’Agostino

Nella zona di Marina si trova anche la chiesa di Sant’Agostino. Quella antica, in stile gotico, venne edificata nel XV secolo fuori dalle mura del quartiere, proprio nel luogo in cui si pensava fosse stato sepolto il corpo del Santo. Per raggiungerla basta imboccare il Largo Carlo Felice e arrivare fino a via Baylle, dove si può ammirare la facciata.  Durante i lavori effettuati per sistemare le mura della città, venne danneggiata anche la chiesa e per questo Filippo II, sovrano dell’epoca, diede vita alla costruzione di un nuovo edificio dedicato al Santo.  Questa nuova costruzione fu particolarmente significativa per l’architettura locale perché contribuì alla comparsa di una nuova tipologia di monumento ispirato alle linee rinascimentali. Dopo i lavori, l’unico elemento che rimase in piedi della chiesa antica, fu una piccola cappella che venne poi demolita. All’interno la chiesa presenta una pianta a croce greca e da vedere è rimasta la cripta, a cui si accede percorrendo una scala a chiocciola.  Da non perdere anche l’altare marmoreo di epoca classica che, secondo alcune testimonianze, fu edificato proprio per onorare il luogo dove venne custodito il corpo del Santo.