La Cittadella dei Musei

Cittadella dei Musei - Esterni

Cittadella dei Musei - Esterni

Anche la Cittadella dei Musei, che si trova in piazza Arsenale, oltre Porta Cristina, è uno dei luoghi da non perdere nel quartiere Castello di Cagliari.

Si tratta di un complesso culturale sorto nel 1950 circa in seguito alla decisione di ampliare la sede del Museo Archeologico e della Pinacoteca della città e costruire così un un centro dedicato alle arti e alla storia della Sardegna. Un tempo, a partire dal XIV secolo, la zona in cui oggi si trova la cittadella era una fortificazione militare, poi nel ‘700 venne trasformata in un arsenale regio dove venivano realizzate armi ad uso militare e, intorno alla fine del 1800, in un vero e proprio distretto militare. L’area poi fu in parte distrutta dai bombardamenti della seconda Guerra Mondiale. Tra le curiosità che riguardano la zona sembra che, durante il periodo Pisano, l’area della cittadella fosse separata dal Castello da un grande fossato e collegata da un ponte levatoio.

Il progetto di ristrutturazione fu lungo e complesso e i lavori terminarono negli ultimi anni del 1970. Varcata la soglia d’ingresso, la porta neoclassica dell’antico Arsenale che risale ai primi del 1800, si accede ad un primo gruppo di edifici. Da non perdere l’ex carcere di San Pancrazio e la galleria utilizzata per allestire mostre temporanee con una sala pentagonale che ospita il Museo delle Cere Anatomiche “Clemente Susini” e il Dipartimento di Scienze archeologiche e storico-artistiche dell’Università degli Studi. Nella parte centrale dell’edificio si trova il Museo archeologico nazionale risalente al 1993 poi, continuando la passeggiata attraverso una scalinata (o seguendo il percorso accessibile ai disabili) si arriva ad un giardino e all’ingresso del Museo comunale d’Arte Siamese e alla Pinacoteca che si sviluppa su tre livelli.

Fortificazioni e Quartieri di Cagliari

Fortificazioni e Quartieri di Cagliari